La "prima" del Brunello è in Romagna

Scrivi la parola Montalcino e subito pensi al suo vino: il Brunello. Un’eccellenza del made in Italy, celebre in tutto il mondo, che fa un grande regalo alla Romagna: la degustazione in anteprima delle nuove annate. La prima uscita fuori dai confini della Toscana del “nuovo” Brunello è in programma martedì 5 marzo alle ore 20.30 all’Hotel Cube di Ravenna.

A guidare la degustazione sarà Massimo Castellani (nella foto), sommelier, docente Alma-Ais, profondo conoscitore di Montalcino. In degustazione propone un viaggio con i migliori interpreti di quella terra, insieme a 13 grandi vini. La serata è organizzata da Ais Romagna.

Montalcino non ha bisogno di particolari presentazioni. Territorio fortemente vocato a una produzione vinicola di altissima qualità, conta alcune assolute eccellenze dell’enologia italiana. Alcuni numeri danno l’idea del territorio che si estende su circa 24.000 ettari, dei quali 3.000 sono vitati per una produzione che secondo le annate si attesta fra i 7 e i 9 milioni di bottiglie. Se si pensa che gli abitanti sono circa 5.000 e fra questi si contano 250 produttori, in sostanza c’è un produttore ogni 20 abitanti. Un dato che la dice lunga su quanto vino e Montalcino siano un tutt’uno. Un rapporto indissolubile che potrà essere “degustato” nell’evento organizzato da Ais Romagna.

Info. Ais Romagna Cesena; tel 0547 415249
www.aisromagna.it - info@aisromagna.it


Redazione Emiliaromagnavini
Storie di vino e di cibo che meritano di essere raccontate. Vigneron intimamente legati alla loro terra, cuochi avvezzi alla materia prima e alla tipicità, eventi che fanno grande l'Emilia Romagna. Perché bere e mangiare sono prima di tutto un atto agricolo. Tutto il resto è noia. Per scrivere alla redazione: redazione@emiliaromagnavini.it
redazione@emiliaromagnavini.it

Copyright © Emilia-Romagna Vini