L’INESPLORATO TREBBIANO ROMAGNOLO

Diceva un noto esploratore che non si potrà mai attraversare l’oceano se non si ha il coraggio di perdere di vista la riva. Una frase che fotografa fedelmente la situazione del Trebbiano romagnolo, tra i vini bianchi meno considerati da critica e appassionati. Oggi lo si vede soprattutto relegato a produzioni di quantità, diffuso nella fertile pianura romagnola, una condizione che difficilmente potrà dimostrare se possiede o meno le caratteristiche per elevare il proprio rango. Non che si debbano disprezzare coloro che scelgono di fare reddito fornendo uve alle cooperative, attività del tutto degna, ma se si vuole mettere alla prova il trebbiano romagnolo, bisogna avere il coraggio di avventurarsi in altre strade. E pare proprio che qualcuno ci stia provando.

L’assaggio di una sorprendente e vitalissima bottiglia di Trebbiano romagnolo del 1999 dell’azienda Gallegati, fatta assieme all’amico Fabio Rizzari, mi ha definitivamente convinto che questa è un’uva ancora tutta da scoprire. La stessa azienda Gallegati, dei fratelli Cesare e Antonio, si sta impegnando su questo fronte.


Ce lo dimostra la loro nuova produzione, il Corallo Argento 2017, un trebbiano romagnolo rieditato dopo tanti anni di oblio. Proviene da una vecchia vigna che occupa un ettaro sui Monti Coralli, una spettacolare zona di origine Pliocenica, posta nel comune di Brisighella. Per ora ce ne sono 1000 bottiglie, con una previsione di crescita relativamente controllata, visto che l’età, la superficie e la posizione del vigneto, non consentono di produrre più di tanto. Il risultato è incoraggiante; è un vino che rilascia qualche timida fragranza floreale al naso, trovando però nell’assaggio il suo assetto migliore. Piuttosto fresco di acidità, senza tuttavia essere tagliente ed affilato, si intasca pure un meritato “saporito e guizzante”.

Una opportunità da non trascurare per rinfrescare il palato dopo le abbondanti libagioni del Natale.

ROMAGNA TREBBIANO DOC
CORALLO ARGENTO 2017
euro 10,00
Azienda agricola Gallegati – via Lugo, 182 – Faenza
www.aziendaagricolagallegati.it


Giovanni Solaroli
Giornalista, degustatore ufficiale, docente AIS, per anni è stato il referente per la Romagna della Guida Ais nazionale Vitae. E' co-autore del primo e unico libro interamente dedicato all’Albana di Romagna.
giovannisolaroli@gmail.com

Copyright © Emilia-Romagna Vini