La campagna #simonacaselliministra

È inutile girarci attorno: 7 Ministri in 10 anni sono un triste primato per l’Agricoltura italiana. Se poi guadiamo ad alcuni nomi c’è da preoccuparsi non poco per competenze mostrate. Malgrado ciò vogliamo essere ottimisti, e lo siamo guardando alla campagna lanciata dal direttore del Corriere Ortofrutticolo, Lorenzo Frassoldati, giornalista di lunga data nell’agrifood. Il quale ha preso la palla al balzo lanciata da Matteo Freddi titolare di un’azienda agricola specializzata nella produzione di cipolle fresche e ha dato vita all’hashtag #simonacaselliministra. Il riferimento è all'ex Assessora Regionale Simona Caselli.

Aderisco in maniera totale a #simonacaselliministra – scrive Frassoldati - Già mi sono speso in prima persona come Corriere Ortofrutticolo quando si fece il governo giallorosso perché al ministero andasse una persona capace e competente come Simona. Aderisco quindi a questa nuova campagna. Sarebbe un miracolo se questa volta funzionasse. Il Pd si deve svegliare e spingere finalmente una donna che ha dimostrato di essere capace, competente e che conosce i dossier su cui lavorare. Avanti nella missione impossibile, sperando che anche il mondo dell’ortofrutta, per una volta, si schieri a favore”.

Lungi da noi nel fare politica, non c’è dubbio però che saremmo davanti a un notevole salto di qualità. La competenza mostrata come assessore regionale è sotto gli occhi di tutti, così come il suo sostegno e la sua vicinanza al mondo del vino. Simona Caselli Ministro sarebbe una grande opportunità per l’agroalimentare italiano. Speriamo che la politica sia del nostro stesso parere.


Filippo Fabbri
Calciatore mancato, giornalista per passione. Una stella polare di riferimento, il motto del grande Gianni Brera: “Prima di scrivere un articolo bevi un bicchier di vino”. Perchè come diceva Baudelaire "bisogna diffidare degli astemi". Contatti: filfabbri@gmail.com
filfabbri@gmail.com

Copyright © Emilia-Romagna Vini - Iscritto al Registro Stampa presso il Tribunale di Forlì al n. 11/18