Emilia Romagna: 4 nel Club dei 100

Quattro nei primi 21 posti. Quelli dell’élite, quelli che fatturano più di 100 milioni di euro. Sono le cantine dell’Emilia Romagna finite nella top 21 del “Club dei 100”, secondo la definizione del Corriere della Sera di ieri. Nel dettagliato articolo di Anna Di Martino risulta che la cantina più “ricca” d’Italia è l’emiliana Cantine Riunite &Civ con 623 milioni di euro, in crescita del +1,4%. Un colosso da 219 milioni di bottiglie prodotte nel 2019 con un export che sfiora il 70% della produzione. Di Riunite fa parte il Gruppo Italiano Vini con i marchi Cavicchioli e Francesco Bellei.

Al secondo posto troviamo il Gruppo Caviro con un fatturato di 230 milioni di euro, in calo del -2,3% rispetto all’anno precedente. La quota export è pari al 34%, il colosso faentino è quello che produce più bottiglie in assoluto in Italia, 259 milioni.

Sempre cooperativo è l’altro grande gruppo della Romagna, Terre Cevico. Il fatturato di 132 milioni di euro (+1%) lo proietta al quindicesimo posto assoluto. La quota export è pari al 36% con alcuni importanti primati come in Cina e Giappone, le bottiglie prodotte sono 82 milioni.

Chiude il gruppo regionale Mondodelvino, sede legale nel forlivese, cantine sparse in varie parti d’Italia tra cui Poderi dal Nespoli a Cusercoli. Al diciassettesimo posto con 111 milioni di euro, con un incremento del +2,4% risulta quello con la maggiore crescita percentuale a livello regionale. Il gruppo è a fortissima vocazione export tanto da rappresentare l’83% delle bottiglie prodotte (in tutto 55,7 milioni).

In definitiva le quattro cantine top della nostra regione fatturano nell’insieme oltre un miliardo di euro (1.096), cifra che vale oltre un quarto del fatturato totale delle premium d’Italia (3.858). Ancora più forte il peso regionale in termini quantitativi di bottiglie prodotte, 617 milioni, quasi la metà del complessivo (1.371 milioni).

La tabella è tratta dal giornale


Filippo Fabbri
Calciatore mancato, giornalista per passione. Una stella polare di riferimento, il motto del grande Gianni Brera: “Prima di scrivere un articolo bevi un bicchier di vino”. Perchè come diceva Baudelaire "bisogna diffidare degli astemi". Contatti: filfabbri@gmail.com
filfabbri@gmail.com

Copyright © Emilia-Romagna Vini - Iscritto al Registro Stampa presso il Tribunale di Forlì al n. 11/18