Bettina in cucina, #iorestoacasa e vi consiglio…

#iorestoacasa e ne approfitto per fare una delle mie grandi passioni: le video ricette. A dirlo è la blogger Bettina in cucina, attivissima sui canali social e in presa diretta, lungo lo Stivale tra degustazioni e corsi di cucina insieme al marito Angelo. Instancabile e perennemente in giro, in questi giorni di casalinghitudine forzata ha deciso di mettersi ai fornelli davanti a una telecamera e presentare alcune semplici ricette per aiutare il quotidiano di tanti sui follower. Due di queste ricette le illustra anche a noi.

Bettina, come trascorre questi giorni?
“Questo lungo isolamento mette tutti a dura prova. Io e mio marito cerchiamo di fare le cose insieme per sostenerci, farci coraggio e compagnia. Puliamo casa, cuciniamo, leggiamo libri e riviste, guardiamo film e serie tv e ci teniamo aggiornati su questa grave emergenza. In questi giorni ho iniziato a fare una cosa che ho sempre accantonato per mancanza di tempo, le video-ricette. Tante mamme di bimbi che frequentano i miei corsi mi hanno chiesto delle ricette semplici per poter impegnare i bambini e farli giocare in cucina. Inoltre ho deciso di preparare le ricette più complesse che necessitano di lunghe lievitazioni e cotture che solitamente riservo ai momenti di vacanza”.


Un paio di ricette che consiglia al tuo pubblico
“Ho pensato a una classica ricetta romagnola: la piadina. Amata da tutti è anche molto semplice da preparare in casa. La mia versione è più leggera di quella classica perché ho usato olio extra vergine di oliva e farina semi integrale”.




Seconda ricetta.
“Una torta con pere cioccolato ricotta e mandorle. Le torte alla frutta sono una mia passione da quando ero piccola. Sono perfette da mangiare a colazione, a merenda e per uno spuntino goloso dopo cena. Questa torta, come tutte le mie ricette, strizza l’occhio alla leggerezza perché ho ridotto la dose del burro usando la ricotta per renderla più soffice”.

Trovate la ricetta completa QUI


Cosa non può mancare nella sua dispensa in questi giorni?
“La farina è sempre fondamentale perché serve per tantissime preparazioni, dolci e salate. Ne tengo sempre una buona scorta di tanti tipi diversi. La mia farina preferita è la tipo 1 ma adoro sperimentare e provare anche farine più difficili da lavorare come quella integrale e quella di grano saraceno. Essendo vegetariana il mio frigorifero è sempre pieno di frutta e verdura, anche se in questo periodo è difficile procurarsela quotidianamente, quindi ne compro in grande quantità la pulisco e la congelo per averne porzioni sempre fresche a disposizione”.


Un libro consigliato?
“Sto finendo di leggere Aglio e zaffiri di Ruth Reichl. Trovo la sua scrittura leggera e fluida. Affronta il problema dei ristoranti e delle guide gastronomiche in maniera divertente e professionale. Nel frattempo ho sempre aperto sulla scrivania il libro “Il mondo del Sommelier” perché è un tomo che deve essere letto e riletto per non dimenticare quello che ho studiato nelle lezioni del corso Ais”.



Filippo Fabbri
Calciatore mancato, giornalista per passione. Una stella polare di riferimento, il motto del grande Gianni Brera: “Prima di scrivere un articolo bevi un bicchier di vino”. Perchè come diceva Baudelaire "bisogna diffidare degli astemi". Contatti: filfabbri@gmail.com
filfabbri@gmail.com

Copyright © Emilia-Romagna Vini - Iscritto al Registro Stampa presso il Tribunale di Forlì al n. 11/18