I 5 finalisti del Premio Marietta

Se domani (domenica 23 giugno) vi trovate a Forlimpopoli sin dalla mattina e vedete “strani” personaggi intenti a spadellare non preoccupatevi. È tutto sotto controllo. Non solo perché vedere smanettare in cucina nella patria dell’Artusi c’è poco da stupirsi. Ma perché gli “smanettoni” sono i finalisti del Premio Marietta, il concorso per cuochi dilettanti nell’ambito della Festa Artusiana. In palio ci sono 1000 euro messi da Conad Superstore Giardino di Forlimpopoli.

I cinque provetti arrivano da tutta Italia e nella vita fanno di tutto. Questi i loro nomi con relative ricette: Angela Allegra casalinga, residente a Catania (frazione Pedara) che presenta “Maccheroni freschi al profumo di finocchietto con sugo di alici”; Giuseppe Bonometti, pensionato di Flero (Brescia) con “Mereconde non mareconde”; Maria Teresa Forzoni, dipendente pubblica di Arezzo, con “Il parmigiano non è previsto”; Roberto Gracci, serramentista di Massarosa (Lucca), con “Cappelletti lucchesi in riviera”; Claudio Segreto, impiegato amministrativo di Milano, con “Pasta alla grassa secondo Francesca”.

Le ricette finaliste ispirate al celebre manuale artusiano, “La scienza in cucina e l’arte di mangiar bene”, saranno preparate direttamente nella scuola di cucina per poi essere vagliate da una giuria presieduta da Verdiana Gordini, presidente dell’Associazione delle Mariette.

La premiazione è in programma nella serata di domenica 23 giugno alle ore 21,00 a Casa Artusi. Nell’occasione saranno consegnati anche i Premi Marietta ad honorem in questa edizione a Maurizio Camiletti e Rossella Reali, e a Carlo Cambi.


Filippo Fabbri
Calciatore mancato, giornalista per passione. Una stella polare di riferimento, il motto del grande Gianni Brera: “Prima di scrivere un articolo bevi un bicchier di vino”. Cin cin a tutti! E a proposito, buona lettura. Contatti: filfabbri@gmail.com
filfabbri@gmail.com

Copyright © Emilia-Romagna Vini - Iscritto al Registro Stampa presso il Tribunale di Forlì al n. 11/18