Piadina romagnola con Prosciutto di Parma e Squacquerone di Romagna

Livello di difficoltà: Facile - Preparazione: 180 min. - Dosi: 4 persone

Ingredienti

  • 1 kg farina bianca tipo «0»
  • 250 g strutto
  • In alternativa Piadina Romagnola Igp preconfezionata
  • Squacquerone di Romagna Dop q.b.
  • 60 g Prosciutto di Parma Dop
  • 60 g Coppa piacentina Dop o Coppa di Parma Igp o Salame piacentino Dop o di Felino Igp o Salamini italiani alla Cacciatora Dop
  • sale q.b.
  • 1 pizzico di bicarbonato

Preparazione

Disporre la farina a vulcano e aggiungere il sale, un pizzico di bicarbonato e lo strutto precedentemente ammorbidito con le mani. Impastare il composto e aggiungere acqua tiepida a poco a poco fino ad ottenere un impasto omogeneo ed elastico. Mettere l’impasto in un sacchetto di plastica alimentare e
farlo riposare per 2 ore in un luogo fresco. Dividere quindi l'impasto in piccole palle in modo da ottenere delle piadine del diametro di circa 25 cm. Stendere quindi con il mattarello infarinato i dischi, che dovranno essere spessi circa 4-5 mm; scaldare in una padella antiaderente e fare cuocere le piadine da entrambi i lati velocemente e a fuoco vivo per 2 minuti per parte, bucherellando con una forchetta nel caso si formino delle bolle in superficie. Una volta cotte da entrambi i lati, farcire le piadine con il Prosciutto di Parma, Squacquerone di Romagna, Coppa Piacentina o di Parma, Salame Piacentino, Felino o Salamini italiani alla Cacciatora a seconda dei gusti. La Piadina Romagnola Igp può anche essere acquistata già pronta da
scaldare e farcire successivamente.
Ricetta: Chef Sergio Ferrarini e Chef Andrea Biondi (Associazione Professionale Cuochi Italiani)

Copyright © Emilia-Romagna Vini