Ortrugo Doc

Estrapolata dalla presistente Doc “Colli Piacentini” e riconosciuta ufficialmente nel 2010, la Doc Ortrugo comprende il territorio a vocazione viticola delle colline piacentine e include, in provincia di Piacenza, l’intero territorio amministrativo di Caminata (escluso le isole amministrative in provincia di Pavia), Nibbiano, Pianello Val Tidone, Piozzano, Ziano Piacentino, e in parte il territorio amministrativo dei comuni di Agazzano, Alseno, Bettola, Bobbio, Borgonovo Val Tidone, Carpaneto Piacentino, Castell’Arquato, Castel San Giovanni, Coli, Gazzola, Gropparello, Lugagnano Val d’Arda, Pecorara, Ponte dell’Olio, Rivergaro, San Giorgio Piacentino, Travo, Vernasca e Vigolzone. I vini a denominazione di origine controllata “Ortrugo” devono essere ottenuti da uve della varieta’ Ortrugo per almeno il 90%; possono concorrere le uve dei vitigni a bacca di colore analogo, non aromatiche, idonee alla coltivazione in Emilia-Romagna, fino a un massimo del 10%. La Doc Ortrugo comprende anche le tipologie frizzante e spumante. Le uve destinate alla produzione dei vini spumanti a Doc “Ortrugo” devono assicurare un titolo alcolometrico minimo totale naturale dell’ 9,50% vol.

Copyright © Emilia-Romagna Vini